Infernaccio 16 luglio 2016

Avventura sui Monti Sibillini

Una spettacolare doppia traversata dei Monti Sibillini passando per lunghe sterrate, rifugi montani e meravigliose desolazioni.

Il percorso è di circa 80km e piu di 2000m di dislivello e richiede una buona preparazione atletica in quanto è estremamente lungo e impegnativo con lunghissime salite e impervie discese. E’ indispensabile anche una notevole scorta alimentare e meccanica. Non c’ è però motivo di preoccuparsi; l’ andatura ciclo-escursionistica, il lungo tempo a disposizione e le soste ai rifugi consentiranno un buon riposo e recupero per affrontare tutto il giro in tranquillità

infernaccio 9 luglio 2016

 

La partenza è prevista da Amandola di buon mattino iniziando la lunghissima prima salita che porta a Garulle e poi al rifugio Amandola. Da qui si prosegue in falso piano fino a Bolognola per poi proseguire in una lunga parte finale della salita a pendenza costante fino al Colle Fargno dove avviene il primo scollinamento, il tutto in un paesaggio aspro e spettacolarmente dominato dalla parete rocciosa del monte Bove.

infernaccio 9 luglio 2016

 

Dopo un immancabile sosta al rifugio del Fargno (sperando di incontrare i fotografi della National geographic) si prende la discesa delle Scentelle, che in un lungo singletrack a mezzacosta e a serie di tornanti rocciosi, ci porta direttamente ad Ussita ultimando la traversata dei Sibillini. Qui stiamo a metà percorso e dopo una sosta rigenerante si riprende per la seconda parte del percorso.

infernaccio 9 luglio 2016

 

La contro-traversata di ritorno inizia con 5km di salita molto duri e assolati su asfalto che ci portano a Frontignano dove si riprende lo sterrato con un interminabile zig-zag nel bosco a tratti molto pendente nella zona di Pian del Sole. Da qui siamo in vista del secondo scollinamento, ma il meraviglioso e lunare valico di Passo Cattivo sembrerà non arrivare mai per l’ inganno ottico e per la pesantezza del fondo sempre piu breccioso man mano che ci si avvicina.

Passo Cattivo è forse la piu autentica meravigliosa desolazione, non essendoci nessun rifugio e trovandosi completamente soli in compagnia del vento che in quel posto soffia eterno. Quindi dopo una sosta di recupero energetico e psicofisico, ci si tufferà nell’ ultima discesa di Capo Tenna con il meraviglioso passaggio nelle Gole dell’ Infernaccio.

Passate le gole si rientra facile su strada a Monte-Fortino e quindi agilmente ad Amandola lungo fiume.

Programma dell’ evento :

Ven 08 : partenza e possibilità di sistemazione gratuita presso alloggio organizzatori a Montefalcone Appennino o Amandola. Serata in libertà

Sab 09 : Gran Tour dell’ Infernaccio e serata di relax con cena presso il laghetto di San Rufino

Dom 10 : giretto di scarico divertente lungo la Falkon Bike, oppure giornata libera per attività individuali quali : antichi borghi, fioritura Castelluccio di Norcia, eno-gastronomia, parchi Monti Sibillini, mare Adriatico…

Please follow and like us:

One thought on “Infernaccio 16 luglio 2016

Lascia un commento